Bitcoin, la crypto valuta più conosciuta al mondo

Oggi parliamo di un argomento di cui sicuramente avete sentito parlare tantissime volte. Mi riferisco ai cosiddetti Bitcoin.

Il Bitcoin è una moneta ma, rispetto alla moneta tradizionale, questa non viene stampata: è quella che noi definiamo una moneta virtuale.

La parola virtuale ci fa subito pensare a qualcosa che non tocchiamo con mano. Non ci sono banconote da conservare in tasca. Pensiamo piuttosto a qualcosa che ha a che fare con computer, tablet o smartphone ed infatti, la circolazione di questa moneta avviene solo tramite questi sistemi.

Il bitcoin nasce più di 10 anni fa e possiamo considerarla la più importante e diffusa delle cosiddette criptovalute.

 Ma come funziona?

Parliamo di un vero e proprio sistema di pagamento appoggiato sulla rete. Non esiste una banca centrale che li emette. Tutto si basa sulle persone che fanno circolare le monete e sui negozi che le accettano in pagamento.

Come posso ottenerli?

Li posso acquistare da un privato. Li posso ottenere in cambio della vendita di beni e servizi oppure posso cambiare i miei euro attraverso dei veri e propri cambiavalute online.

Qual’è il prezzo di acquisto dei bitcoin?

Ovviamente, come per tutti i beni scambiati sul mercato, il prezzo è stabilito dall’incontro tra la domanda e l’offerta. Se la domanda di bitcoin supera l’offerta il prezzo tenderà a salire, in caso contrario tenderà a scendere.

Quali i vantaggi e quali gli svantaggi?

Sicuramente uno dei vantaggi è il costo delle transazioni estremamente ridotto, ma gli svantaggi sono, per il momento, numerosi:

  • Sono meno di mille gli esercizi commerciali che, in Italia, accettano in pagamento i bitcoin;
  • L’estrema volatilità del valore del bitcoin. Il bitcoin valeva, a fine 2017 quasi 20.000 dollari…oggi ne vale ca 8.000 dopo essere risalito da ca 3000 di fine 2018.

In conclusione, è sicuramente molto prematuro parlare di bitcoin come strumento alternativo alle monete tradizionali. Al momento lo possiamo considerare un interessante esperimento che si presta soprattutto ad attività fortemente speculative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *