Contributi imprese turistico-ricettive

Contributi imprese turistico-ricettive

Il Ministero del Turismo eroga dei ristori alle imprese turistico-ricettive che hanno registrato nel 2019 ricavi o compensi superiori a 10.000.000 euro e provvede ad erogare automaticamente un contributo forfettario alle imprese già beneficiarie del fondo perduto previsto per le partite IVA dal dl 41/2021.

Le imprese beneficiarie del sostegno devono esercitare attività di impresa prevalente rientrante in uno dei seguenti codici ATECO:

  1. 55.10.00;
  2. 55.20.10;
  3. 55.20.20;
  4. 55.20.30;
  5. 55.20.40;
  6. 55.20.51;
  7. 55.20.52;
  8. 55.30.00;
  9. 55.90.20;
  10. 96.04.20.

È richiesta la sede legale in Italia ed il possesso di partita IVA attiva antecedente al 1° gennaio 2020.

Una quota del Fondo pari a 50.000.000 euro è ripartita in misura forfettaria tra le imprese con ricavi e compensi superiori a 10 milioni nel 2019. In ogni caso il contributo spettante ad ogni soggetto è pari a 200.000 euro.

Il contributo spetta a condizione che l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2020 sia inferiore almeno del 30% rispetto all’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2019.

Le istanze potranno essere compilate e trasmesse online a partire dalle ore 12:00 del giorno 15 ottobre 2021 fino alle ore 17:00 del giorno 29 ottobre 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.