Cosa è il Connecting Europe Facility

Cosa è il Connecting Europe Facility

La programmazione 2021-27 conferma il Connecting Europe Facility, in italiano Meccanismo per collegare l’Europa, che può contare su 18,4 miliardi di euro, cui si aggiungono 10 miliardi del Fondo di Coesione per le infrastrutture di trasporto nei paesi beneficiari del FC.

Il totale di 28 miliardi e 396 milioni di euro è così distribuito:

  • CEF Trasporti: 21 miliardi e 384 milioni,
  • CEF Energia: 5 miliardi e 180 milioni;
  • CEF digitale: 1 miliardo e 832 milioni di euro.

Sul fronte dei trasporti, il CEF contribuirà a una mobilità intelligente, sostenibile e inclusiva, con investimenti nell’ammodernamento della rete, l’interoperabilità, la sicurezza e la decarbonizzazione dei trasporti.

Il Meccanismo sosterrà poi gli obiettivi dell’UE in materia di transizione energetica, promuovendo gli investimenti nelle fonti rinnovabili, oltre a quelli sulle infrastrutture di rete transeuropeee e per l’interoperabilità delle reti, così da garantire l’integrazione del mercato interno dell’energia e la sicurezza dell’approvvigionamento energetico.

Il CEF contribuirà infine alla digitalizzazione dell’economia europea, trasversalmente ai settori, dall’industria europea alla sanità, fino alla pubblica amministrazione, sostenendo investimenti per l’accesso universale a infrastrutture e reti ad alta e ad altissima capacità, che siano affidabili, di qualità e abbiano un costo ragionevole.
Il programma promuoverà anche le sinergie tra le tre aree, ad esempio in ambiti come la mobilità pulita, lo sviluppo di auto a guida autonoma, le reti intelligenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.