Finanziamenti per la transizione 4.0: ricerca e innovazione tecnologica

Finanziamenti per la transizione 4.0: ricerca e innovazione tecnologica

È pubblico il decreto che rende noti i dettagli per la richiesta di finanziamenti del Fondo per lo sviluppo delle tecnologie e delle applicazioni di intelligenza artificiale, blockchain e internet of things, istituito presso il Mise con una dotazione iniziale di €45 mln. Il decreto è stato pubblicato dal Ministero dello sviluppo economico. Dal 21 settembre 2022 le imprese e i centri di ricerca potranno richiedere agevolazioni per progetti di ricerca tecnologica legati al programma transizione 4.0. Dal 14 settembre partirà già una fase di precompilazione per l’inserimento della documentazione online.

Il fondo agevolerà le spese di progetti tra €500.000 e €2 mln nei seguenti settori prioritari:

  • Industria e manifatturiero.
  • Sistema educativo.
  • Agroalimentare.
  • Salute.
  • Ambiente ed infrastrutture.
  • Cultura e turismo.
  • Logistica e mobilità.
  • Sicurezza e tecnologie dell’informazione.
  • Aerospazio

Per monitorare i progetti, il Mise si avvarrà del supporto di Infratel.

“Sosteniamo gli investimenti delle imprese in tecnologie all’avanguardia con l’obiettivo di favorire la modernizzazione dei sistemi produttivi attraverso modelli di gestione sempre più interconnessi, efficienti, sicuri e veloci. La sfida della competitività richiede all’industria manifatturiera una costante capacità di innovare e di cogliere le potenzialità delle nuove tecnologie” – dichiara il ministro Giancarlo Giorgetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.