Fondo di garanzia per le PMI di cui alla legge 662/96.

Fondo di garanzia per le PMI di cui alla legge 662/96.

Con Decreto del Ministero dello Sviluppo economico del 13 maggio 2021, sono state approvate diverse modifiche e integrazioni delle condizioni di ammissibilità e delle disposizioni di carattere generale del Fondo, da applicarsi a tutte le richieste di ammissione al Fondo presentate a partire dal 9 agosto 2021. Tra quelle di maggior rilevanza:

  • Modifica della definizione di “Professionisti” che va ad ampliare la platea dei beneficiari finali a tutti i professionisti anche se non iscritti agli ordini professionali o aderenti alle associazioni professionali.
  • Modifica dei requisiti di ammissibilità dei soggetti beneficiari finali con riferimento all’attività economica svolta.
- in riferimento alle operazioni finanziarie per le quali la garanzia è stata richiesta dal capofila di un pool di soggetti finanziatori, introduzione di una disciplina specifica per le richieste di conferma della garanzia a seguito della cessione della titolarità del credito.
  • Con riferimento alla comunicazione degli eventi di rischio, è stata eliminata la fattispecie relativa al Sequestro disposto dal Tribunale ai sensi del Dlgs n.159/2011 (codice antimafia).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.