Il Business Angel

Ciao a tutti….

La settimana scorsa vi ho parlato del “Crowfunding”, un sistema molto efficace per raccogliere sul web i fondi per finanziare una nuova idea di impresa.

L’argomento di oggi rimane sullo stesso tema e cioè i canali alterativi alle banche per il finanziamento delle start-up e delle PMI innovative.

Vi parlerò del cosiddetto “business angels”, un soggetto che supporta le startup ritenute promettenti non solo dal punto di vista finanziario ma anche dal punto di vista tecnico e di direzione strategica.

E’ chiaro quindi che non parliamo di persone comuni, si tratta di veri e propri professionisti che hanno esperienza nel settore con una forte propensione ad investire in attività ad alto rischio.

Dal punto di vista dell’azienda, l’incontro con un business angel rappresenta una eccellente opportunità in quanto, oltre a ricevere i capitali per sviluppare la propria idea imprenditoriale, riceve anche l’assistenza manageriale di un professionista a costo zero.

Ma quanto capitale può apportare un business angel?

Si parte da un minimo di 5.000 euro fino a 500.000.

Il finanziamento prevede la cessione di quote della società, sulla base quantificata dagli accordi tra le parti. Quindi, a tutti gli effetti, il business angel diventa socio dell’imprenditore.

Ma in Italia quanto è sviluppato questo sistema di finanziamento?

Cominciamo con dire che il fisco italiano prevede importanti agevolazioni per i business angels.

Il decreto rilancio ha fissato al 50% la detrazione fiscale sugli investimenti con un tetto massimo di 100.000 euro per le startup e 300.000 euro per le PMI innovative.

Ma veniamo ai numeri:

nel 2019 i quasi 5.000 business angels hanno investito ca 53 milioni, in forte crescita rispetto ai 19 milioni del 2017.

Ma come fa una startup a trovare il suo business angel?

Negli anni sono state create numerose associazioni di business angels che mettono a disposizione delle aziende siti web dove è possibile proporre la propria idea imprenditoriale.

Come sempre, per tutti coloro che volessero approfondire questo argomento, i professionisti di mediaone restano a completa disposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *