Incentivi 4.0 per le PMI: invio domande dal 18 maggio

Incentivi 4.0 per le PMI: invio domande dal 18 maggio

Dal 18 maggio si possono inoltrare le domande per i contributi a sostegno di investimenti per le PMI in progetti digitali 4.0, economia circolare e risparmio energetico, utilizzando gli sportelli online gestiti da Invitalia per conto del MiSE.
Le risorse ammontano a €678 mln (€250 mln per il Centro – Nord e €428 mln per il Mezzogiorno).
Ecco i requisiti e le modalità di accesso ai nuovi incentivi.

Imprese beneficiarie.

I settori ammessi sono il manifatturiero (con alcune esclusioni) o i servizi alle imprese. L’incentivo Transizione 4.0 è accessibile alle PMI che:

  • Non sono in liquidazione volontaria.
  • Non sono in difficoltà o con procedure concorsuali.
  • Sono in regime di contabilità ordinaria da due esercizi.
  • Non hanno effettuato né effettueranno nei due anni precedenti e successivi all’investimento, delocalizzazioni verso l’unità produttiva oggetto dell’investimento.

Investimenti finanziati.

Sono incentivabili i seguenti investimenti:

  • Macchinari, impianti e attrezzature.
  • Opere murarie nel 40% dei costi ammissibili.
  • Programmi informatici e licenze d’uso per beni materiali.
  • Acquisizione di certificazioni ambientali.

Domanda.

Le domande si inviano sul portale Invitalia i giorni lavorativi dalle ore 10 alle ore 17. Una volta compilata la domanda, si otterrà il codice per l’invio. Link della piattaforma per l’invio: https://inviodomandeinvestimentisostenibili.invitalia.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.