Microprestito della Regione Puglia 21 Ottobre 2021

Microprestito della Regione Puglia 21 Ottobre 2021

Il sostegno è volto al favore di chi non ha i requisiti e la capacità patrimoniale per accedere al mercato del credito. É previsto un finanziamento a tasso zero di 60 mesi più 12 mesi di preammortamento. Ai beneficiari che saranno in regola con la restituzione delle prime 48 rate, saranno abbuonate le restanti 12. La premialità consiste nel 20% dell’intero finanziamento.

Sarà possibile presentare istanza di accesso dal 21 al 31 Ottobre 2021, fino ad esaurimento del fondo.

Possono presentare domanda tutte le microimprese risultanti come:

  • Ditta individuale;
  • Società in nome collettivo;
  • Società in accomandita semplice;
  • Società cooperativa;
  • Società a responsabilità limitata (unipersonale e semplificata).

I soggetti proponenti devono possedere i seguenti requisiti:

  • Aver avuto tra il 1° Gennaio 2021 e il 30 Settembre 2021 un calo di fatturato rispetto al medesimo periodo del 2019;
  • Un fatturato 2019 inferiore a €400.000;
  • Non presentare una perdita 2019 superiore al 20% del fatturato 2019;
  • Non aver già partecipato al medesimo Avviso del 4 Giugno 2020;
  • Aver concluso, in caso di partecipazione, il programma di investimenti NIDI e TecnoNIDI.

Misure d’erogazione del finanziamento:

  • Per fatturati 2019 tra €120.000 e €400.000 il finanziamento sarà di €30.000.
  • Per fatturati 2019 tra €40.000 ed €120.000 il finanziamento sarà del 25% del fatturato stesso.
  • Per fatturati 2019 tra €20.000 e €40.000 il finanziamento sarà di €10.000.
  • Per fatturati 2019 sotto i €20.000, o per attività avviate dopo il 1° Gennaio 2019 che non possono dimostrare la riduzione di fatturato dal 2019, il finanziamento sarà di €5.000.

Sono esclusi i seguenti settori:

  • Pesca e acquacoltura;
  • Produzione di prodotti agricoli;
  • Esportazione;
  • Carboniero;
  • Trasporto merci;
  • Costruzione navale;
  • Siderurgia;
  • Fibre sintetiche;
  • Fornitura e produzione energia, acqua e gestione reti fognarie;
  • Attività riguardanti lotterie, scommesse e case da gioco;
  • Attività di organizzazioni associative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.