Scegli il Bonus  Pubblicità per ridurre il credito d’imposta pari al 75%

Che cos’è ?

E’ un’agevolazione rivolta a tutte le imprese, ai professionisti ed anche agli enti non commerciali da fruirsi sotto forma di credito d’imposta.

Quando si presenta la relativa domanda di agevolazione ?

Dal primo al 31 ottobre 2019.

Per quali investimenti è ammessa tale agevolazione ?

Il beneficio è riconosciuto per gli investimenti pubblicitari incrementali (superiori di almeno l’1% rispetto allo scorso anno) effettuati sulle emittenti radiofoniche e televisive locali, analogiche o digitali, iscritte presso il registro degli operatori di comunicazione, ovvero su giornali quotidiani e periodici, nazionali e locali, in edizione cartacea o digitale, iscritti presso il competente Tribunale nonché per gli investimenti pubblicitari effettuati sui siti web delle agenzie di stampa.

A quanto ammonta l’agevolazione ?

Il credito d’imposta è pari al 75% delle spese pubblicitarie incrementali sostenute al netto dell’IVA con pagamenti effettuati con qualsiasi mezzo.

Quali sono gli investimenti esclusi ?

Il credito d’imposta non spetta per tutte le forme di pubblicità su canali di informazione diversi da quelli ammissibili (stampa, radio e tv locali), come ad esempio (a titolo esemplificativo e non esaustivo):

– grafica pubblicitaria su cartelloni fisici

– volantini cartacei periodici;

– pubblicità su cartellonistica;

– pubblicità su vetture o apparecchiature;

– pubblicità mediante affissioni e display;

– pubblicità su schermi di sale cinematografiche;

– pubblicità tramite social o piattaforme online, banner pubblicitari su portali online, ecc..

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *