Settore tessile, arriva il bonus rimanenze di magazzino

Settore tessile, arriva il bonus rimanenze di magazzino

Al fine di beneficiare del credito d’imposta sulle rimanenze di magazzino nel settore tessile, moda e accessori, l’Agenzia delle Entrate definisce le modalità e il contenuto della comunicazione per la fruizione del predetto bonus.

I termini per inviare la comunicazione saranno indicati con successivo provvedimento.

Per accedere al credito d’imposta, i soggetti devono comunicare l’incremento del valore delle rimanenze nel periodo d’imposta di spettanza del beneficio rispetto alla media del triennio precedente, al fine di consentire l’individuazione della quota effettivamente fruibile del credito d’imposta, in proporzione alle risorse disponibili.

Il credito d’imposta del decreto Rilancio viene concesso al periodo d’imposta 2020 e 2021 ed è erogato nella misura del 30% del valore delle rimanenze di magazzino, eccedente la media del medesimo valore registrato nei tre periodi d’imposta precedenti a quello di spettanza del beneficio.

Nel caso in cui l’ammontare complessivo dei crediti d’imposta richiesti risulti inferiore al limite di spesa, la percentuale è pari al 100%.

Il credito d’imposta è riconosciuto fino all’esaurimento dell’importo massimo di 95.000.000 euro per il 2021 e 150.000.000 euro per il 2022, che costituiscono limiti di spesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.