Settori agricoltura e pesca: credito d’imposta al 20% sul carburante

Settori agricoltura e pesca: credito d’imposta al 20% sul carburante

Il credito d’imposta agricoltura e pesca copre una parte degli oneri del caro bollette relative alle attività di impresa oggetto della agevolazione.

Con il Decreto Ucraina è previsto un credito d’imposta pari al 20% della spesa sui carburanti del settore agricoltura e pesca. Il credito d’imposta è utilizzabile esclusivamente in compensazione ai sensi dell’articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, entro il 2022.

Esso inoltre non concorre alla formazione del reddito d’impresa né della base imponibile dell’imposta regionale sulle attività produttive e non rileva ai fini del rapporto di cui agli articoli n. 61 e 109, comma 5, del testo unico delle imposte sui redditi approvato con decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917.

Il credito d’imposta è cumulabile con altre agevolazioni che abbiano ad oggetto i medesimi costi, a condizione che tale cumulo non porti al superamento del costo sostenuto.

Il credito d’imposta è cedibile per intero dalle imprese beneficiarie ad altri soggetti senza facoltà di successiva cessione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.